Nonvotoquesti's Blog

Messico 1

“ da Newsweek – 2 luglio 2009 – http://www.newsweek.com/id/205118 “Mexico blast from the past”

Enrique Resendiz dice che non ha intenzione di votare alle elezioni del 5 luglio. Il quarantunenne commerciante di Città del Messico detesta tutte le opzioni. E’ disgustato dall’incapacità del partito al governo (PAN, Partito di Azione Nazionale) di salvare l’economia malconcia o di interrompere l’epidemia di violenza collegata alla droga che sta affossando il Paese. E’ altrettanto disgustato dalla sinistra del Partito Rivoluzionario Istituzionale (PRI) che non è in grado di mettere da parte le faide interne abbastanza a lungo da riuscire a tirar fuori dal fosso il Messico. […]
La frustrazione del pubblico ha prodotto un orientamento nazionale al “voto nullo”. Un eloquente sostenitore di ciò è l’avvocato Luis Manuel Peres de Acha, un avvocato di Città del Messico che ha lanciato un movimento di protesta su Internet contro quella che definisce la ‘disfunzionalità’ del sistema politico messicano. Il quarantanovenne avvocato sollecita i votanti a segnare sulla scheda una grossa X. Restare a casa non è altro che passività – dice – mentre deturpare la scheda manifesta una precisa intenzione. Il suo sito ha 4000 contatti al giorno – dice – ed egli considera ciò un segno che gli elettori stanno aderendo alla campagna in quanto 50 campagne simili sono state lanciate in tutto il Paese. “C’è fastidio e rabbia nei confronti dei politici” afferma. “”
—-
Dal New York Times del 20 giugno 2009 “Disgruntled Mexicans Plan an Election Message to Politicians: We Prefer Nobody”

I messicani scontenti programmano un messaggio ai politici : Meglio nessuno [di voi]
Città del Messico – Mark Lacey – A due settimane dalle elezioni messicane la campagna elettorale più vivace è stata per un candidato senza nome, senza volto e senza una posizione politica precisa. Chiamiatelo Nulo.
Nulo – che in spagnolo sta per ‘nullo’ – sta ottenendo il supporto dei messicani scontenti che affermano che i politici del paese sono concentrati sui propri giochi di potere e non sul popolo al cui servizio dovrebbero essere. E perciò, invece di sollecitare gli elettori a spostare il proprio peso a favore di uno qualsiasi dei candidati in competizione per essere eletti sindaci, governatori o membri del Congresso il 5 luglio, i sostenitori di Nulo chiedono agli elettori messicani di rendere nullo il voto e di non votare per nessuno. […]
L’appoggio alla campagna del Voto Nulo si è esteso attraverso Internet ove i sostenitori vantano il valore di mandare ai partiti politici messicani un messaggio forte: Votare per nessuno è meglio che sostenere i politici che attualmente governano il Paese.”

Da Wikipedia “Mexican legislative election 2009″

[… al di fuori dei partiti] è sorto un movimento chiamato “voto en blanco” come reazione alla corruzione percepita nei tre partiti maggiori che partecipano alle elezioni. Partito come un piccolo gruppo sui blog e su Youtube, il movimento ha esteso le sue fila, includendovi politici ed intellettuali […]. La società demoscopica Demotecnia ha mostrato che il 3% del popolo era intenzionato a boicottare le elezioni in adesione al movimento “voto en blanco

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: