Nonvotoquesti's Blog

Lessico & bufale (o bubbole)

Lessico

&

Bubbole

o

Bufale

 

 

 

 

PAGINA PARTIGIANA

(cioè di parte)

(in parte)

 

Questo blog è nato con l’intenzione di proporre di idee e iniziative che, con un minimo di buona volontà, possano essere esaminate e fatte proprie da persone di qualsiasi schieramento.

E’ un proposito che ci sforziamo di mantenere pur consapevoli che il successo deriva, invece, dall’aizzare tifoserie. Se la nostra proposta non troverà, nel tempo, un qualche riscontro ci rassegneremo, non senza qualche orgoglio di averci almeno provato.

Mantenere ferma la barra non è, tuttavia, molto facile. Ci sono spesso delle discussioni in redazione e qualche volta si deve cedere a qualche compromesso. Questo è il primo caso che ci tocca rendere pubblico.

Venerdì mattina ci ritroviamo tutti in chat con Marcuse che usa tutti i punti esclamativi e le faccine tronfie e gongolanti che gli riesce di trovare.  (Marcuse è una brava persona, dopo tutto, ed è co-fondatore di questo blog al quale qualche contributo lo ha dato; ha le sue fisime e, quando non si trattiene o viene trattenuto è chiaramente schierato). Sintetizziamo le nostre molte voci sotto ‘NOI’ e i suoi schiamazzi sotto ‘MARCUSE’

MARCUSE:  Ehi, ehi, gente, visto?

NOI: Visto cosa?

MARCUSE: Libertà e giustizia!

NOI:  http://www.libertaegiustizia.it/   ?

MARCUSE: Sì, quale sennò?

NOI: Si, abbiamo visto, il lessico del populismo, vuoi dire?

http://www.libertaegiustizia.it/2010/06/14/lessico-del-populismo-e-della-volgarita/

MARCUSE: Non fate i finti tonti. Quello, sì. Visto i miei interventi?

NOI: Sì, non male, bravo. E allora?

MARCUSE: ### !!! Cosa vuole dire “bravo, allora?”  c###o! Ci ho dato dentro! Mi hanno pubblicato!

NOI: Sì, bravo, ma cosa dovevano fare? Sono bravissime persone, impegnate su un fronte che merita stima e considerazione. Ricevono e, se proprio non gli mandi volgarità, pubblicano.  A proposito di volgarità, potresti abbassare i toni?

MARCUSE: Ecco, ecco! “Abbassare i toni”! Ottimo suggerimento. Grazie!

NOI: ????

MARCUSE: Ve l’ho detto. Stanno mettendo su un lessico delle espressioni abusate dai nostri politici, quelle dove la parola viene distorta per farle dire il contrario del vocabolario della gente normale. Gli str ..

 NOI: Già chiesto di moderare il linguaggio, per favore!

  MARCUSE: Moderare il linguaggio? E’ lo stesso che ‘abbassare i toni’. Non mi state aiutando. Dicevo: gli str….

NOI: Per favore!!!!

MARCUSE: Per favore cosa? Dicevo gli stravolgimenti del linguaggio, quelle robe lì di scemantica del professor Eco, e del maresciallo McLogan: “il dito medio è il messaggio”…

NOI: Semantica. Marshal McLuhan. Il mezzo è il messaggio. Ma hai bevuto?

MARCUSE: Un pochino. Per festeggiare.

NOI: Festeggiare cosa?

MARCUSE: Ma porca l’oca e anche cribbio (le posso dire queste cose?) Avete visto la Bustina di Minerva del Professor Eco su L’Espresso?

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/il-lessico-del-populismo/2129578

 NOI: Sì, e allora?

 MARCUSE: No, ma allora volete farmi uscire scemo? Libertà e giustizia lancia un’idea del professor Gustavo Zagrebelsky (mica Pinco Pallino), io mando il mio contributo, mi pubblicano, il Professor Eco commenta su l’Espresso e cita ME, e voi dite: sì, allora?

NOI: E chi doveva commentare il Professor Eco? A parte che ha commentato, in primis, il professor Zagrebelsky, poi il contributo di Sandra Bonsanti e poi restavate in due, tu e Filippo di Robilant. Perché abbia scelto te, resta un mistero. Ma quello era il materiale a disposizione. Mica ti stai montando la testa? Sul giornale ci si finisce tutti, prima o poi, se non altro per il necrologio. E allora?

MARCUSE: Ho capito, siete invidiosi, siete una manica di str….  straordinari cretini, algidi ‘ntellettualoidi radical chic, figli di … Ma, dico, il contentino di una pacchetta sulla spalla … è chiedere troppo dopo tutto quello che ho fatto per voi?

NOI: L’hai fatto per te. Vanitas vanitatum  et omnia vanitas …

MARCUSE: Per favoreeee!!!  Solo perché non ho studiato il latino…

NOI: Ecco, allora studialo, prima di gonfiarti come un tacchino per una fortunata serie di coincidenze che ha messo sotto riflettori occasionali quattro parole che ti è riuscito di mettere in fila.

MARCUSE: Ho capito. E’ uno scherzo.

NOI: Manco per niente. E’ un fatto.

MARCUSE: E’ uno scherzo. Ditelo che è uno scherzo.

NOI: Non è uno scherzo. Siamo serissimi.

MARCUSE: Ma allora andati tutti a ….

NOI: Alt!

MARCUSE: Alt i miei zebedei! E anche quelli di vostro nonno in carriola!  Ma, dico, se si può essere più … ###!!!!

E così siamo andati avanti per un bel po’ a prenderlo per i fondelli. Lui ci casca sempre. Ed è uno spasso come se la prende! Ma non è sadismo, il nostro. E’ che, siccome si esalta con facilità, bisogna riportarlo con i piedi per terra. Per il suo bene. Abbiamo già detto che non è privo di meriti. Non avremmo accettato la sua collaborazione, diversamente. Ma è di un ingenuo!

Nemmeno privo di qualche testardaggine, però. E qui veniamo al punto dolente: una volta chiarito lo scherzo ed essendosi sfogato toccando vette notevoli di turpiloquio, fatta la pace, ha cominciato a insistere, con l’atteggiamento di chi ha appena ricevuto una laurea ad honorem, che il lessico dovevamo ospitarlo anche qui. Che di là non era così ben leggibile e qui avremmo potuto mettere tutti i lemmi in bell’ordine alfabetico e una cosa e l’altra.

Naturalmente siamo stati irremovibili. Questo è un blog, l’abbiamo già detto?, ‘ecumenico’ e i lemmi di Marcuse sono quanto di più partigiano possa esserci, cosa che lui stesso riconosce anche se ha rivendicato (chissà dove l’ha letto) che “la verità è sempre partigiana”. Insomma c’è stato un gran bel tira e molla e alla fine siamo arrivati a quello che ci pare un compromesso onorevole.

Noi ospiteremo qui l’indice dei lemmi con il link al documento dove lui si sfoga nelle sue bizzarrie (dice che da libertà e giustizia deve contenersi, Dio ci aiuti!).  Non avalliamo, non sponsorizziamo, non caldeggiamo, non raccomandiamo, non …. insomma tutti i non del caso.

Chi lo voglia segua i link forniti e  legga, applauda o sputacchi ma applauda (poco, che sennò si monta la testa) o sputacchi Marcuse, non questo blog, le cui elaborazioni politico-filosofico-letterarie sono solo espressione del suo personale sentire. Nella sua pagina faccia quello che gli pare. Qui lo terremo a freno. Affettuosamente. Non è una cattiva bestia. Ma non rappresenta la maggioranza della redazione.

OK, chi vuole andare a leggere le cose personali di Marcuse vada alla sottopagina dell’indice, qui,  oppure sul sito

http://www.libertaegiustizia.it/2010/06/14/lessico-del-populismo-e-della-volgarita/

dove, però, non troverete tutti i pensamenti marcusiani; mancheranno le bozze dei lavori in corso e le cose che, ritenendole eccessive per quel contesto  non manderà ai liberi e giusti.

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: