Nonvotoquesti's Blog

marzo 29, 2010

In una vera democrazia…

Filed under: Uncategorized — nonvotoquesti @ 12:43 am

In una vera democrazia i cittadini hanno diritto di pensarla anche così.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 E sono legittimati a far valere, con il voto, il loro diritto a una  scheda almeno decente.

Annunci

2 commenti »

  1. Curioso come qui esista un blog nato con intento simile al mio, ma solo simile.
    Il mio “nonvotoavuoto” nasce dalla stessa indignazione, ma si propone di studiare, combattere e resistere per non continuare a perdere pezzi di libertà
    Come il voto.

    E’ un fatto che ci sia stato tolto il diritto di scegliere, per questo ci ritroviamo sempre queste mummie invotabili.
    Che ha fatto Grillo? Ci ha semplicemente detto che siamo tutti candidati. Siamo tutti sindaci, siamo tutti parte in causa in questa giostra.

    Allora, piuttosto che promuovere un astensionismo piuttosto infertile, non è meglio esortare i nostri concittadini a capire, studiare e saper scegliere quando ci sono facce nuove? Scegliere sulla base dei risultati e soprattutto dei programmi, cosa che nessun candidato ormai ha più motivo di proporre, tanto sono sempre loro a scegliersi tra loro.
    Pochi milioni di italiani oggi scelgono chi domani farà leggi ingiuste.

    E la coltpa è anche di chi si astiene

    Commento di irene del prato — aprile 9, 2010 @ 4:39 pm

    • Cara Irene,
      quello che stiamo provando a proporre non è così agevole da spiegare. Ci sforziamo ma, evidentemente, non sappiamo comunicare bene oppure l’argomento è troppo sfuggente.
      Noi NON promuoviamo l’astensionismo
      Prendiamo atto che l’astensionismo esiste e ha, tra le sue componenti, il rifiuto di un’offerta di candidati (indipendentemente dagli schieramenti) non all’altezza.
      Prendiamo atto che ci sono elettori che votano turandosi il naso.
      Prendiamo atto che, a motivo di questo, come dici anche tu, pochi milioni di italiani scelgono chi governa. E questo è un vulnus per una vera democrazia. E’ un peccato originale e va corretto.
      Noi vogliamo che chi non vota per protesta e chi vota per forza abbia un’opzione di dichiararsi e di contare. Niente di più e niente di meno di quello che accade nei referendum.
      Da questo discendono una serie di conseguenze che abbiamo cercato di illustrare.
      Tra di noi c’è chi vota (a destra al centro e a sinistra) e chi non vota.
      Non sosteniamo una parte. Cerchiamo di sostenere la democrazia.
      Deve essere assolutamente chiaro quale percentuale del popolo rappresentino gli ‘eletti dal popolo’ (indipendentemente dagli schieramenti) e il popolo deve avere la possibilità di giudicare obiettivamente e di sfiduciare, se crede.
      Abbiamo appena inserito, tra le nostre proposte, anche il recepimento in Italia della legge americana (nord e sud america) su quello che meglio ancora si adatta al nostro neologismo “io s-voto”. La revoca del mandato a chi non ne è degno. Troverai la pagina in “altre proposte” -> “Licenziamoli” e un estratto documentale in “Altre proposte” -> “Licenziamoli” -> “California”. Sono letture che occupano forse dieci minuti.
      Prova a darci un’occhiata, se credi, e, sempre se credi, ridiscutiamone. Nel frattempo anche noi daremo un’occhiata al tuo blog. Scambio di cortesie e, forse, di commenti utili.
      Ciao

      Commento di nonvotoquesti — aprile 9, 2010 @ 10:23 pm


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: